Rattus rattus

 È biologicamente molto simile, per quanto riguarda la maturità sessuale e il periodo di gestazione, al rattus norvegicus. Sebbene il numero di piccoli dati alla luce per ogni parto sia leggermente minore rispetto a quest’ultimo, il Ratto dei tetti può avere un numero maggiore di parti in un anno. Rispetto al Ratto delle chiaviche, questa specie preferisce cibarsi di alimenti succulenti come i vegetali e la frutta. Il rattus rattus è quasi sempre di dimensioni inferiori rispetto al rattus norvegicus, ma è più sottile, e la sua coda è più lunga della lunghezza testa-corpo. Le sue orecchie sono più prominenti di quelle del rattus norvegicus, ed anche il muso è più appuntito. Il loro colore è spesso più scuro, anche se si possono verificare variazioni di colore. Il Ratto nero è noto per la loro eccezionale abilità nell’arrampicarsi. In genere, se un rattus rattus  può far presa con le unghie su una superficie, allora sarà anche in grado di scalarla. Molto spesso, i ratti dei tetti costruiscono le loro tane negli angoli alti delle pareti, vicino alle travi dei soffitti, o sugli alberi. Il Ratto nero è molto diffuso nei boschi mediterranei, soprattutto nelle pinete, oltre che nei parchi urbani e nei giardini delle abitazioni umane.